I Monumenti di Pavia

  • Monumenti religiosi e civili di Pavia
    • San Michele Maggiore
      La basilica di San Michele Maggiore è il più famoso ed importante monumento religioso medievale della città, è considerato un capolavoro dello stile romanico lombardo. La basilica di San Michele si discosta dalle altre chiese cittadine sia per la sua struttura sia per le decorazioni, e anche per la particolare conformazione architettonica: una pianta a croce latina con un transetto sviluppato, con una facciata sul lato settentrionale, di una finta abside nel lato opposto e di una volta a botte diversa dalle volte a crociera delle restanti parti della chiesa: come se vi fosse una seconda chiesa all'interno di quella principale. La basilica ospitò nei secoli fastose cerimonie ed incoronazioni; tra queste si cita l'incoronazione di Federico I Barbarossa, nel 1155.

      Certosa di Pavia
      La Certosa di Pavia è un magnifico complesso di edifici e giardini, comprendente il monastero, con la chiesa e i chiostri, dei frati certosini; è situata a circa 8 km a Nord di Pavia e rappresenta uno dei più importanti monumenti tardo-gotici italiani. La sua costruzione, iniziata nel 1396, fu voluta da Gian Galeazzo Visconti. Nella parte sinistra del transetto si trova il monumento funebre di Ludovico il Moro e di sua moglie Beatrice d'Este; queste statue sono considerate tra i capolavori di Cristoforo Solari. Fu lo stesso Ludovico il Moro a commissionarne l'esecuzione dopo la morte della moglie nel 1497. Le tombe però sono sempre state inutilizzate, anche perché il Moro morì in Francia.

      Duomo
      Il Duomo di Pavia è un'imponente costruzione con pianta a croce greca, la sua costruzione iniziò nel 1488 su ordine del vescovo Ascanio Maria Sforza Visconti: la struttura rimase per secoli incompleta, fino al 1898, quando la facciata e la cupola furono completate secondo il progetto originale di Giovanni Antonio Amadeo. A fianco del Duomo era situata la Torre Civica, ulteriormente innalzata nel 1583 da Pellegrino Tibaldi e crollata il 17 marzo 1989. La cupola centrale, a pianta ottagonale, con un'altezza di 97 metri, ed un peso nell'ordine delle 20 mila tonnellate, è la quarta in Italia per dimensioni, sorpassata soltanto dalla basilica di San Pietro, dalla cupola del Pantheon di Roma e dalla cattedrale di Firenze.

      San Pietro in Ciel d'Oro
      Le origini della chiesa di San Pietro in Ciel d'Oro sono da ricercarsi all'inizio del VI secolo, tuttavia la costruzione moderna risale al 1132. La facciata, la cupola e il pavimento a mosaico sono simili a San Michele Maggiore, senza però le caratteristiche sculture. Il nome della basilica è dovuto al fatto che le volte erano affrescate di blu e ricoperte di stelle in foglia d'oro. All'interno, murata nell'ultimo pilastro della navata destra, si trova la tomba del re longobardo Liutprando (m. 744), le cui ossa furono ritrovate nel 1896. Nella chiesa sono anche conservate le reliquie di Sant'Agostino, conservate nella famosa Arca di Sant'Agostino, realizzata dai Maestri Campionesi nel 1362 ed è ornata da almeno 150 tra statue e bassorilievi.

      Ponte Coperto
      Il Ponte Coperto sul fiume Ticino , che collega il centro storico cittadino (sulla riva sinistra), con il quartiere pittoresco, originariamente fuori dalle mura periferiche della città, il Borgo Ticino. Il ponte è dotato di cinque arcate e completamente coperto con due portali alle estremità e una cappella al centro. Sebbene il ponte attuale sia stato costruito nel 1949, esso è la ricostruzione dell'antico Ponte Coperto, risalente al XIV secolo.

      Castello Visconteo
      Il Castello di Pavia fu costruito nel 1360 da Galeazzo II Visconti. Il parco del castello si estendeva originariamente per una decina di chilometri, fino alla Certosa di Pavia; oggi parte del territorio del parco è ancora presente, ma non più collegato al castello.