News

  • Giuseppe Zucca, Prigionieri di guerra in Lomellina
  • Martedì 18 febbraio alle 17.00, verrà presentato il volume di Giuseppe Zucca Prigionieri di guerra in Lomellina. Con l’autore conversano Giovanni Patrucchi e Pierangelo Lombardi.

  • Martedì 18 febbraio alle 17.00, verrà presentato il volume di Giuseppe Zucca Prigionieri di guerra in Lomellina. Con l’autore conversano Giovanni Patrucchi e Pierangelo Lombardi.

    Il libro, frutto di lunghe ricerche in archivi nazionali ed esteri, racconta le vicende dei prigionieri di guerra alleati, per lo più sudditi dell’impero britannico, che, catturati in Africa e rinchiusi dapprima in campi in Libia e in Italia, furono poi assegnati al campo di lavoro 146 di Mortara ed infine negli oltre 30 distaccamenti aperti in Lomellina, nel Pavese e nel Lodigiano.
    Nei paesi della nostra provincia oltre duemila giovani prigionieri trascorsero l’estate del 1943 lavorando a fianco a fianco dei contadini locali nel duro lavoro dei campi.
    Poi, nei giorni caotici che seguirono l’annuncio dell’armistizio dell’8 settembre, centinaia di loro fuggirono e si nascosero nei boschi e nei campi di granturco, liberi ma totalmente allo sbando.
    Fu allora che si assistette ad uno straordinario fenomeno che Roger Absalom, il maggior studioso di tale vicenda, ha chiamato “l’inattesa alleanza”: migliaia e migliaia di uomini e donne italiani, di ogni ceto e condizione, correndo mortali pericoli, si impegnarono a sfamare, vestire, nascondere gli evasi favorendo poi la loro fuga soprattutto verso la Svizzera.

     

    Data: 18 febbraio 2020
    Costo del biglietto: gratuito
    Prenotazione: Nessuna
    Luogo: Pavia, Biblioteca Universitaria di Pavia
    Orario: 17.00 - 18.30
    Telefono: 038224764
    Fax: 038225007

    Indirizzo: Strada Nuova, 65 27100 - Pavia (PV)
    E-mail: bu-pv@beniculturali.it;mbac-bu-pv@mailcert.beniculturali.it