News

  • Winckelmann, l’antichità classica e la Lombardia
  • Il volume raccoglie gli atti di un convegno svoltosi tra Bergamo e Milano nel 2018 in occasione delle celebrazioni per Johann Joachim Winckelmann (Stendal, 9 dicembre 1717 – Trieste, 8 giugno 1768) considerato il fondatore della storia dell'arte.

  • Winckelmann, l’antichità classica e la Lombardia,
    a cura di Elena Agazzi e Fabrizio Slavazzi,
    Roma, Artemide, 2019

    Il volume raccoglie gli atti di un convegno svoltosi tra Bergamo e Milano nel 2018 in occasione delle celebrazioni per Johann Joachim Winckelmann (Stendal, 9 dicembre 1717 – Trieste, 8 giugno 1768) considerato il fondatore della moderna storia dell'arte.

    La Lombardia, in un momento di sviluppo tecnico-scientifico promosso da Maria Teresa d’Austria, è stata testimone della prima stampa italiana dell’opera di Winckelmann pubblicata nel 1779 con il titolo Storia delle Arti del Disegno presso gli Antichi che generò un intenso dibattito intorno al canone classico e che suscitò interesse storico-artistico per un ritorno al rigore delle forme, determinando una rottura con il passato.

    L’incontro sarà presentato da Maria Elisa Micheli (Università di Urbino) che dialogherà con i curatori del volume Elena Agazzi (Università di Bergamo) e Fabrizio Slavazzi (Università di Milano). Interverranno Luisa Erba (Università di Pavia) e Federica La Manna (Università della Calabria).

    In occasione della presentazione verranno esposti l’edizione originale di Winckelmann del 1779 e alcune rarità bibliografiche.

    Data: 06 febbraio 2020
    Costo del biglietto: gratuito
    Prenotazione: Nessuna
    Luogo: Pavia, Biblioteca Universitaria di Pavia
    Orario: 17.00 - 18.30
    Telefono: +39 038224764
    Fax: +39 038225007
    E-mail: bu-pv@beniculturali.it mbac-bu-pv@mailcert.beniculturali.it
    Sito web